Saturday, June 16, 2007






DICO NO ALLA DROGA VINCE
IL TROFEO FAIR PLAY A SAN SIRO


Dico NO alla Droga si è classificata prima nella speciale classifica Fair Play come migliore in campo e vincendone l'ambita coppa che si aggiunge al terzo posto assoluto ed al primo posto delle qualificazioni all'Arena Civica


Grande risultato per la squadra di Dico No alla Droga Calcio che approdata ai quarti finale del prestigioso Trofeo San Siro 2000 Memorial Lino Burgaretta ha giocato la prima partita sul campo di San Siro proprio contro un'agguerrita selezione del Milan trascinata dalla classe di Ganz.

Prima del fischio iniziale, con una breve ma applauditissima cerimonia, le squadre hanno aderito davanti ad un pubblico entusiasta alla campagna ufficiale di prevenzione alla droga firmando l'Albo d'Onore mentre veniva ricordato al pubblico che la campagna è ispirata dall'Umanitario L. Ron Hubbard del quale è stata che utilizzata la citazione-motto "Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere".

In partita la squadra ha subito attaccato imponendo un ritmo incredibile che è stato premiato al 5° minuto con una rete del nuovo acquisto Gianni Russo e poi con il raddoppio di Mark D'Angelo. Grande attesa per la semifinale col Comune che sulla carta pareva accessibile ma la squadra nella seconda partita non ha spinto con lo stesso ritmo dell'incontro precedente pur giocando ad alto livello e subendo quindi gli avversari che sono andati in rete al 10° e mantenendo poi il vantaggio fino alla fine nonostante i ripetuti attacchi sventati dall'ottimo portiere avversario che insieme alle prodezze di Didier hanno dato vita ad emozionanti attimi.

Il Comune ha poi vinto il Torneo, mentre Dico No Alla Droga si aggiudica un ottimo terzo posto al suo esordio in un torneo titolato.

La squadra di Dico NO alla Droga si è anche classificata prima nella speciale classifica Fair Play come migliore in campo e vincendone l'ambita coppa che si aggiunge al terzo posto assoluto ed al primo posto delle qualificazioni all'Arena Civica. Moltissimi contatti interessanti e favorevoli ricevuti dal Mister per la campagna di prevenzione e corretta informazione riguardo le droghe che la squadra sostiene e che resta il motivo predominante della sua partecipazione.

Assolutamente un risultato notevole per un team, che a detta di tutti gli osservatori, anche molto titolati, farà vedere molto per il futuro. Un plauso a tutti i giocatori quindi che senza riparmiarsi hanno saputo tenere duro e farcela. Grazie ragazzi alla prossima!